2020.12.24 – PENZO LUISA – SPN – 11223321203

Oggetto: 2020.12.24 – PENZO LUISA – SPN – 11223321203

DENUNCIANTE
Nome: LUISA
Cognome: PENZO
in qualità di: PARTE LESA

CIRCOSTANZE
data iniziale del fatto segnalato:22/12/2020
luogo iniziale del fatto segnalato:Treviso
soggetti ritenuti responsabili:NOTI E CONOSCIUTI
Precisazione:Famiglia Ed Dahraoui ,avvocato Danieli Giampietro

DENUNCIA QUANTO SEGUE
Buongiorno,
con riferimento alle precedenti segnalazioni alla Polisia Nasionale Veneta codice unico assegnato 112017123744 del 7/102020 e codice unico 111935234710 del 25/09/2020 sono costretta ad integrazione dei fatti a segnalare quanto segue :
Il giorno 22/12/2020 sono venuta a conoscenza che l’avvocato Danieli Giampietro ha scritto una email dicendo che la situazione nella mia proprietà sita in via Capodistria 17 ,secondo piano( e ad oggi ancora occupato abusivamente dalla famiglia Ed dahraoui che ,dopo aver ricevuto con largo anticipo disdetta del contratto di locazione stipulato da mia madre quando era in vita ,finge che nulla sia accaduto ed anzi continua ad avere pretese affinché io sistemi l’appartamento che la famiglia stessa ha degradato noncurante delle cose altrui ….Per esempio muffa in più muri dovuta alla cattiva gestione,visto che gli altri appartamenti non presentano tale problema !)non è cambiata .
C’era stata una perdita di acqua di cui sono stata avvertita i primi di agosto e che è stata sistemata siliconando le piastrelle del bagno il 13/08/2020.
La camera adiacente è stata dotata di un pannello tale da poter essere rimosso per eventuali controlli di eventuali perdite. Per fissarlo basta solo mettere quattro viti ai lati , ma per ora non sono state messe per i motivi suddetti e comunque sono talmente semplici da applicare che di certo non ci vuole un esperto ..
Il tutto è stato anche visionato l’8/10/2020 ed il 13/10/2020 (per ulteriore conferma )dalla ditta Termoidraulica Susin,che ha confermato che la situazione è risolta e che non sussiste alcuna perdita (email del 19/10/2020) in quanto l’infiltrazione, dovuta alle piastrelle non più ‘salde’,era stata appunto già risolta (come dettp sopra il 13/08/2020 da un tecnico da me personalmente inviato) .
La cosa grave è che l’avvoc. Danieli continua a dire che il problema (non ho capito quale a questo punto ) sussiste e mi minaccia dicendo che qualora io non agisca dovrà procedere .
Danieli mi ha già minacciata in passato chiamandomi al cellulare (il numero può averlo avuto solo in un modo !) il giorno 10/08/2020 e dicendomi le testuali parole :
sono andato con l’idraulico (termoclima A.B) in appartamento ed è stato riscontrato che i tubi non sono rotti ,ma SONO LE PIASTRELLE CHE CON IL TEMPO HANNO INFILTRAZIONI (premetto che,come detto sopra ,il problema È STATO RISOLTO PERCHÉ LE PIASTRELLE SONO STATE SALDATE E LE INFILTRAZIONI SONO STATE RIPARATE ….cosa dimostrabile con le foto in mio possesso )e che SI TRATTA SOLO DI METTERE QUALCOSA DI ISOLANTE (cosa che è stata appunto fatta).L’avvocato Danieli ha anche dichiarato che il tecnico che avevo inviato subito i primi di agosto per capire il problema (e che si è visto costretto a rompere il muro della stanza accanto al bagno e precisamente in corrispondenza della vasca per poter accertare che non fosse una perdita dai tubi ) è un incapace.Premetto ancora che il muro è stato chiuso con un pannello bianco momentaneamente appoggiato (come posso dimostrare con foto ) proprio per tenere sotto controllo la situazione !L’avvocato mi ha sottilmente minacciata dicendomi di sbrigare a sistemare il tutto ,compreso il muro della camera, altrimenti avrei pagato le conseguenze perché colpevole !
Ho risposto chiedendogli se sapeva che il contratto era già scaduto il 7/2020 .Lui mi ha risposto che anche se il contratto è scaduto ma viene comunque pagato l’affitto, la famiglia ha il diritto di abitare (ed aggiunge che avrebbe diritto anche se non pagasse!).Continuò dicendomi che ci vuole un atto del giudice (aggiungo….italiano)che si chiama licenza di finita locazione e convalida dello sfratto .Solo così, secondo lui, la famiglia deve andar via .Quindi ha aggiunto che io posso far valere i miei diritti solo così e che la disdetta è SOLO un pezzo di carta che non ha valore di titolo per dire ‘tu non puoi più abitare qui ‘.
Quando gli ho risposto che io ho il diritto ora di averlo libero perché il tempo di locazione è scaduto lui mi ha risposto che ,onestamente, visto che esercita da quaranta anni e che dice il vero, i signori che abitano nella mia proprietà hanno comunque diritto di restare finché non c’è procedimento del giudice (italiano aggiungo) e che non c’è altro che io possa fare (per lo stato italiano e per chi si riconosce tale ,ma io non sono italiana ma Veneta e sottolineo che la cittadinanza italiana mi viene imposta con la forza!).
Ha aggiunto anche che sono in una posizione di colpa perché non permetto alla famiglia di godere del bene di cui (secondo lui) ha diritto ! (Ma mi sembra che non debba essere il privato a dover garantire il diritto alla casa MA LO STATO ! )
Mi ha poi minacciato dicendo che se non avessi sistemato tutto (cosa che ripeto mi risulta essere stata fatta come posso dimostrare con foto !) AVREI DOVUTO PAGARE I DANNI! MI disse che lui è un avvocato ed ha l’obbligo di verità (??????).Mi minacciò dicendo che entro 48 ore dovevo sistemare tutto (faccio presente anche che eravamo vicini a ferragosto !) e che se non l’avessi fatto avrei dovuto pagare i danni!Quando gli ho risposto che le sue minacce vada a rivolgere ad altri mi ha detto che non è una minaccia ma un DIRITTO CHE LUI HA !Gli avvocati ,disse ,non minacciano ma RIVENDICANO DIRITTI (????viste le mie esperienze passate non direi ….Ho avuto inquilini che sono rientrati il giorno stesso dello sfratto ed ho dovuto ripetere l’eterna procedura italiana per ri-eseguire un secondo sfratto !) e che io posso essere Veneta ,ma se non sto alla legge (italiana !) pagherò le conseguenze.
A questo punto ho salutato ed ho preso atto .
Ora è tornato alla carica perciò ho deciso di agire perché stanca di essere presa in giro anche da chi lavora per uno stato (italiano) che non solo è abusivo nella Repubblica di Venezia ,mai diventata italiana ,ma che in realtà a tutto pensa ma non certo al benessere degli italiani! E mi sembra che le prove oggi siano evidenti anche agli italiani!
Cordiali saluti .
Luisa Penzo
WSM
Per i fatti suesposti si chiede la registrazione a ruolo giudiziario dei responsabili se ne sussistono le ragioni.
LUISA PENZO

REPUBLICA VENETA
MOVIMENTO DE LIBERASIONE NASIONALE DEL POPOLO VENETO
GOVERNO VENETO PROVISORIO

La presente comunicazione (contrassegnata dal codice 11223321203) è pervenuta a seguito dalla compilazione del modulo on-line, predisposto dal Proveditorato Generale de la Polisia Nasionale Veneta del Governo Veneto Provisorio.

REPUBLICA VENETA
MOVIMENTO DE LIBERASIONE NASIONALE DEL POPOLO VENETO
GOVERNO VENETO PROVISORIO

 

Print Friendly, PDF & Email