2020.04.21 – CELOT BENEDETTO – SPN – 111431174313

Oggetto: 2020.04.21 – CELOT BENEDETTO – SPN – 111431174313


DENUNCIANTE
Nome: BENEDETTO
Cognome: CELOT
codice unico: 20170913141401
in qualità di: PERSONA INFORMATA

CIRCOSTANZE
data iniziale del fatto segnalato:21 aprile 2020 ore 11:10
luogo iniziale del fatto segnalato:località SANT’ANNA – TAMBRE – contea BELLUNO
soggetti ritenuti responsabili:AUTORITA ITALIANE O PRESUNTE TALI
Precisazione:DUE CARABINIERI ITALIANI DELLA STAZIONE DI PUOS D’ALPAGO contea di BELLUNO

DENUNCIA QUANTO SEGUE
OGGI 21 APRILE 2020 ALLE ORE 11:10, MI TROVAVO A SANT’ANNA DI TAMBRE NELLA CONTEA DI BELLUNO, PARCHEGGIATO DI FRONTE ALL’ALBERGO “AL SASSO” IN VIA CANSIGLIO. SI E’ FERMATA UNA PATTUGLIA DI CARABINIERI DELLA STAZIONE DI PUOS D’ALPAGO SU AUTOVETTURA FIAT PANDA targata CC DU 075. COME DA REGISTRAZIONE AUDIO EFFETTUATA I DUE CARABINERI SI SONO IDENTIFICATI COME SEGUE:
– BRIGADIERE CAPO “SAVI ALESSANDRO” che sedeva lato passeggero davanti
– APPUNTATO SCELTO “CERENTIN FAUSTO” al posto di guida
MI HANNO CHIESTO CHE MI IDENTIFICASSI E IO HO RILASCIATO LE MIE GENERALITA’ ESIBENDO PATENTE DI GUIDA.
HO DICHIARATO LORO (come da registrazione audio) DI ESSERE CITTADINO VENETO DI NAZIONALITA’ VENETA AUTODETERMINATO SOTTO L’EGIDA DEL MOVIMENTO DI LIBERAZIONE NAZIONALE DEL POPOLO VENETO E GOVERNO VENETO PROVVISORIO, AGGIUNGENDO INOLTRE “CONTESTO DIFETTO ASSOLUTO DI GIURISDIZIONE”.
ABBIAMO PROCEDUTO A UNA REGISTRAZIONE AUDIO IN MANIERA DA IDENTIFICARCI TUTTI, CON NOME E COGNOME OLTRE ALLE MIE DICHIARAZIONI, PERCHE’ AVEVO DETTO CHE ERO DISPOSTO A FARMI FARE UN VERBALE PUR DI METTERLE PER ISCRITTO, MA IL BRIGADIERE MI HA DETTO CHE NON AVEVA PIU’ TEMPO PERCHE DOVEVA DEPOSITARE UN ATTO DA UN GIUDICE O MAGISTRATO ITALIANO, PER CUI HO PROCEDUTO CON LA REGISTRAZIONE E LORO ERANO CONSAPEVOLI DI QUESTO.
LORO SONO SEMPRE STATI SEDUTI NELLA LORO VETTURA MENTRE IO MI TROVAVO GIA’ IN PIEDI ALLO SPAZIO APERTO FIN DA QUANDO MI HANNO RAGGIUNTO.
ABBIAMO PARLATO PER UN PO’ ANCHE DELLA SITUAZIONE CHE STIAMO VIVENDO E LA NECESSITA’ DI NON POTER PIU’ STARE CHIUSI IN CASA.
SOTTOLINEO CHE PER TUTTO IL TEMPO CHE HO DISCUSSO CON LORO HANNO SEMPRE PORTATO RISPETTO NEI MIEI CONFRONTI E SI SONO SEMPRE APPROCCIATI IN MANIERA CORDIALE.
Per i fatti suesposti si chiede la registrazione a ruolo giudiziario dei responsabili se ne sussistono le ragioni.
BENEDETTO CELOT

REPUBLICA VENETA
MOVIMENTO DE LIBERASIONE NASIONALE DEL POPOLO VENETO
GOVERNO VENETO PROVISORIO

La presente comunicazione (contrassegnata dal codice 111431174313) è pervenuta a seguito dalla compilazione del modulo on-line, predisposto dal Proveditorato Generale de la Polisia Nasionale Veneta del Governo Veneto Provisorio.

REPUBLICA VENETA
MOVIMENTO DE LIBERASIONE NASIONALE DEL POPOLO VENETO
GOVERNO VENETO PROVISORIO


dati escvlusivi per il CED

2020.04.21 – CELOT BENEDETTO – SPN – 111431174313

CIRCOSTANZE
data del fatto: 21 aprile 2020 ore 11:10
luogo del fatto: località SANT’ANNA – TAMBRE – contea BELLUNO
soggetti ritenuti responsabili: AUTORITA ITALIANE O PRESUNTE TALI

DENUNCIANTE in qualità di: PERSONA INFORMATA
BENEDETTO CELOT, di sesso: M, figlio/a di CELOT e di DAL TIN, nato/a il 17 gennaio 1976 in CONEGLIANO – TREVISO, con residenza/domicilio in VIA GALANTI 10 – VILLORBA TREVISO – e-mail: benedetto.celot@gmail.com – telefono: –

Print Friendly, PDF & Email