2020.11.23 – VECCHIATO GIUSEPPE – SPN – 112133201752

Oggetto: 2020.11.23 – VECCHIATO GIUSEPPE – SPN – 112133201752

DENUNCIANTE
Nome: GIUSEPPE
Cognome: VECCHIATO
in qualità di: PARTE LESA

CIRCOSTANZE
data iniziale del fatto segnalato:ANNO 1990
luogo iniziale del fatto segnalato:CASTELFRANCO VENETO,
soggetti ritenuti responsabili:NOTI E CONOSCIUTI
Precisazione:ROSSANNA VECCHIATO – GEREMIA EDA

DENUNCIA QUANTO SEGUE
Segnalazione Polizia Veneta di beni mobili e immobili sottratti illegalmente.
Da Inviare a: Dott. Ivano Abbatantuono, dirigente Tribunale di Treviso, viale Vermi, 18, email: dirigenza.tribunale.treviso@giustizia.it
Il sottoscritto Giuseppe Vecchiato, nell’anno 1990 ero titolare di una società “Immobiliare Rossana srl”.
La suddetta società era proprietaria di beni immobili di seguito elencati:
1 casa dove risiedevo sita in via brigata cesare battisti, 26 – Castelfranco Veneto (tv)
Ammobiliata con 3 pianoforti , 1 a coda marca Bluttner, 1 verticale marca Anelli,
1mezza coda marca Petrof, una trentina di quadri di notevole valore di cui 10 di Massarin, 1 quadro Marina di Guidi, una decina di quadri a icona in oro e argento ecc., 1 enciclopedia Treccani completa di aggiornamenti, argenteria varia, 40 circa tappeti persiani, mobili antichi di arredo, collezione di statue Capodimonte e Seischelles, 1 biliardo…e altro.
1 casa rurale in via soranza 113 – Castelfranco Veneto (tv)
1 casa colonica via motte- Castelfranco Veneto
10.000 mc circa terreno fabbricabile circonvallazione est – Castelfranco Veneto (tv)
8 appartamenti a Tortima comune di Conco (Vi).
Nello stesso anno a seguito di una verifica fiscale nella mia società Immobiliare Rossana sono stato sanzionato di una notevole somma che ritenevo ingiusta.
Il mio commercialista rag. Mario Conte di Castelfranco Veneto insieme al Rag. Mario Tommasini mi consigliarono di costituire due società “Immobiliare Fortuna srl” e “Vemar sas” a nome dei figli Paolo e Rossana e la moglie Geremia Eda, per poi trasferire tutti i miei beni nella suddetta società Immobiliare Fortuna .
Tutto ciò dicevano, per evitare il sequestro di tutti i beni dalla guardia di finanza a causa dell’ impossibilità di pagare l’esorbitante ed ingiusta sanzione.
Nello stesso tempo 1990 avevo acquistato un capannone con 20.000 mt di terreno in Castelfranco Veneto via bella Venezia 113, anche questo bene mi è stato consigliato di intestarlo direttamente alla società Immobiliare Fortuna srl per gli stessi motivi fiscali.
Nel 1992 mentre stavo lavorando in questo capannone ho avuto un gravissimo
Incidente che mi ha costretto di essere ricoverato al centro ustionati San Bortolo di Vicenza per oltre due anni.
Nel frattempo mi hanno sempre tenuto all’oscuro della situazione finanziaria, vendendo tutto il materiale da me lavorato e i macchinari per la lavorazione della plastica, senza aver nessun riscontro economico, inoltre , al mio rientro ho scoperto che tutto il mio lavoro di una vita e i miei beni non mi sono più stati riconosciuti, mi hanno addirittura proibito di entrare nella mia proprietà.
Mi sono rivolto ai legali Pietro Barolo e Luigi Ronfini di Treviso per tornare in possesso dei beni che mi sono stati estorti con I’inganno.
Hanno avviato due cause legali, una penale, e una civile, che non hanno avuto nessun esito positivo.
Gli stessi legali mi hanno danneggiato per oltre venti milioni di lire.
Mi sono ulteriormente rammaricato , con la prematura e improvvisa scomparsa di mio figlio Paolo, di cui sapevo che era socio delle ditte al 50 % con la sorella Rossana, scoprendo che Paolo raggirato lui stesso non aveva più nessuna quota societaria nella “Immobiliare Fortuna”.
A seguito della morte di mio figlio Paolo ho incaricato il legale Roberto Roberti di Bassano del Grappa ad invitare sua madre Geremia Eda e mia figlia Rossana quale amministratrice provvisoria della ditta legnami e trasporti di Vecchiato Paolo e C. sas a presentare il bilancio economico, con il risultato che la Madre ha respinto la raccomandata e Rossana non si è neanche presentata all’invito.
Questo comprova che si è appropriata di tutti i beni, sia della società “Immobiliare Fortuna” che della ditta “Legnami e Trasporti di Vecchiato Paolo e C. sas”, che corrispondono a circa 12 camion, svariati muletti, impianto per la lavorazione del legname, oltre a 100-mila quintali di legna in pronta consegna.
Per i fatti suesposti si chiede la registrazione a ruolo giudiziario dei responsabili se ne sussistono le ragioni.
GIUSEPPE VECCHIATO

REPUBLICA VENETA MOVIMENTO DE LIBERASIONE NASIONALE DEL POPOLO VENETO GOVERNO VENETO PROVISORIO

La presente comunicazione (contrassegnata dal codice 112133201752) è pervenuta a seguito dalla compilazione del modulo on-line, predisposto dal Proveditorato Generale de la Polisia Nasionale Veneta del Governo Veneto Provisorio.

REPUBLICA VENETA MOVIMENTO DE LIBERASIONE NASIONALE DEL POPOLO VENETO GOVERNO VENETO PROVISORIO

Print Friendly, PDF & Email